I VOSTRI PROFITTI INQUINANO LE NOSTRE VITE: OCCUPATO L’ASSESSORATO ALLO SPORT

sport

L’attività sportiva deve far bene alla salute non metterla a rischio!

La vicenda del Campo Calvesi di Via Morosini  sta diventando emblematica di un atteggiamento inaccettabile da parte delle Istituzioni ai vari livelli (Comune, Provincia , Regione e Ministero), caratterizzato da inettitudine e indifferenza rispetto all’esigenza fondamentale di salvaguardare la salute di tutti. Da ormai almeno 12 anni è risaputo che il campo Calvesi, lo storico e principale centro sportivo dove si pratica l’atletica nella nostra città, è fortemente contaminato da PCB. Nonostante questo, si è continuato a farlo frequentare da migliaia di bambini e ragazzi per gli allenamenti, i campionati studenteschi e addirittura per le ore di educazione fisica di alcune scuole superiori. Tutti possono testimoniare di avere calpestato le aree verdi (nonostante l’ordinanza che lo vieta ma che non è ben segnalata e che non viene fatta rispettare) e  anche di avervi fatto esercizi a terra e riscaldamento. Ora siamo in una situazione paradossale: la Federazione di Atletica leggera ha annullato tutte le gare che si dovevano svolgere in via Morosini però il campo continua ad essere usato per i  campionati studenteschi, per gli allenamenti dei giovani della società Atletica Brescia 1950, per le lezioni del corso di scienze motorie dell’Università degli studi di Brescia e addirittura per i corsi di avviamento allo sport del Comune di Brescia frequentati dai bambini. Se il Calvesi non è sicuro per svolgervi le gare ufficiali della Federazione di atletica, perchè lo dovrebbe essere per centinaia di ragazzi che lo frequentano anche più volte alla settimana?!? La nostra salute non deve essere messa a rischio.

Per questo motivo chiediamo:

1) l’immediato trasferimento di tutte le attività di atletica ( allenamenti, campionati studenteschi e corsi di avviamento allo sport) presso il campo sportivo dell’istituto Abba, dove sarà necessario provvedere velocemente alla risistemazione della pista con la compartecipazione finanziaria da parte della Provincia;

2) avvio della bonifica in tempi brevissimi del campo Calvesi.

Senza dimenticare ovviamente la necessità di bonificare tutto il territorio contaminato dal PCB della Caffaro a partire dai giardini delle scuole e dai parchi pubblici dei quartieri interessati.

Non intendiamo accettare nuovi rinvii o temporeggiamenti e non accettiamo obiezioni riguardanti la mancanza di risorse perchè i soldi per altre opere si trovano (vedi volontà di costruire un nuovo parcheggio sotto il Castello, costo 21 milioni di euro; acquisto dell’ex Oviesse, costo 8milioni e 770mila euro;  acquisto nuova sede della polizia locale invia S Faustino, costo 1,7 milioni di euro;  riposizionamento della statua Era fascista, Bigio, in Piazza Vittoria, costo 400mila euro circa,, solo per fare alcuni esempi)

 

Kollettivo studenti in lotta

Collettivo universitario autonomo

Coordinamento SOS SCUOLA

leggi qui la notizia

http://www.radiondadurto.org/2013/04/24/brescia-occupato-lassessorato-allo-sport/

http://www.quibrescia.it/cms/2013/04/24/brescia-blitz-anti-pcb-allassessorato-allo-sport/

http://www.giornaledibrescia.it/in-citta/assessorato-allo-sport-occupazione-finita-1.1646542

http://brescia.corriere.it/brescia/notizie/cronaca/13_aprile_24/campo-al-pcb-calvesi-kollettivo-studenti-occupa-assessorato-sport-212830775780.shtml

Permanent link to this article: http://antinocivitabs.tracciabi.li/i-vostri-profitti-inquinano-le-nostre-vite-occupato-lassessorato-allo-sport.html